fbpx

La Flotta

La Lazzara Trebisonda

Nata grazie alla testardaggine di Capitan Malanno, alla bravura di Scolo, al prezioso aiuto di Ebola e di S.Lemon la Lazzara Trebisonda è stata ricavata da una barca modello Graziascafo degli anni ’60.

Lasciata al suo destino dopo l’affondamento subìto per mano del precedente armatore, fu acquistata in malsano stato e venne rimessa in sesto durante l’estate del ’17.
Varata l’anno successivo.


La Strascicata

Il sig. Scolo durante l’estate del ’19 decide di diventare prima armatore e poi capitano varando così la seconda delle imbarcazioni della flotta dei Pirati del lago d’Orta e di fatto sancendo la sua indipendenza da Malanno.

In realtà è un’abile e premeditata mossa che alleggerisce e distribuisce il carico permettendo alla ciurma di muoversi più agevolmente e furtivamente anche negli spazi più angusti.